Monografie

Governance and Performance of Water Utility Firms Stefano Pozzoli, Loris Landriani, Luigi Lepore, Romano Rossella
Governance and Performance of Water Utility Firms
Springer International Publishing – 2013

In Italy, the debate about the reform process, that has involved the water sector for several years, cannot be considered concluded. It seems exclusively ideological and often it does not consider the business administration perspective, which certainly could make a contribution to the solution of different problems. Politicians and researchers, for example, show very little interest for the economic and financial performance of water utility firms, focusing almost exclusively on the different ways for providing the services or on the ownership structure. This work analyzes the variables characterizing the outsourcing process in the water sector. It also explores the connection of such variables with the performance of companies and local government authorities involved in the delivery process. Subsequently, the work explains the results of an exploratory analysis of different cases in the international context, making also a comparison about the performance. Lastly, the work verifies the existence of some best practices and evaluates the adaptability of these best practices in the Italian context.
link al sito dell’editore

Il revisore degli enti locali Stefano Pozzoli – Antonino Borghi
Il revisore degli enti locali
IPSOA – 2013
La sfida di questo nuovo volume è quella di offrire risposte concrete alle esigenze pratiche di chi si confronta con la revisione degli enti locali. Quelle, banalmente, di “sapere cosa fare” quando ci si trova in un comune ad esercitare una funzione delicata e piena di responsabilità. E questo è tanto più vero oggi. Anzitutto sono cambiate, e profondamente, molte norme e all’organo di revisione sono stati attribuite molte nuove incombenze. Ancora è cambiata la situazione degli enti locali, che vedono i loro conti sempre più sotto pressione, con i rischi che ciò comporta. Infine è cambiata la platea dei potenziali revisori perché la riforma dei criteri di nomina, nel bene o nel male, ha aperto questo “mercato professionale” a molte persone che, fino ad oggi, neppure provavano a candidarsi. Da qui l’esigenza di un testo aggiornato, che tenga conto dei diversi livelli di esperienza del lettore e di facile utilizzo. Gli Autori propongono quindi un testo semplice e sintetico, che, prendendo spunto dai “Principi di Vigilanza e controllo dell’Organo di Revisione degli Enti Locali”, possa essere utile sia a chi si approccia a questi temi per la prima volta (e per questo ci sono alcuni capitoli più discorsivi), sia a chi è più esperto ma che vuole disporre di un vero e proprio manuale di consultazione. Il libro si articola, pertanto, su capitoli molto schematici, quasi delle schede, che contengono una sorta di elenchi delle cose da fare nel corso della attività di revisione in un ente locale e, essendo articolati su base tematica (le aziende partecipate, l’indebitamento, ecc.) permettono una lettura molto rapida, argomento per argomento. Per chi è alle prime esperienze sugli enti locali si consiglia di leggere i primi due capitoli introduttivi, e poi di ricorrere agli altri quando sarà il momento di affrontare professionalmente la questione a cui è titolato il capitolo. Per tutti, però, è opportuno leggere l’ultimo capitolo, frutto dell’esperienza sul campo degli Autori.
link al sito dell’editore
Il sistema dei controlli negli Enti locali Stefano Pozzoli – Elena Gori (a cura di)
Il sistema dei controlli negli Enti locali
Maggioli Editore – 2013

Il sistema dei controlli negli Enti locali è un permanente work in progress: diversi interventi normativi, per ultimi la “spending review” e il c.d. “decreto liberalizzazioni”, si sono susseguiti per implementare e migliorare, di volta in volta, i controlli esterni e interni. La conseguenza è un sistema complesso e non sempre chiaro: coloro che sono preposti alle verifiche si trovano perciò di fronte a una mole 
di adempimenti che percepiscono solo come formali, e non di aiuto al loro lavoro quotidiano. Da qui la volontà di proporre un manuale sui controlli di ampio respiro, che evidenzi collegamenti e sovrapposizioni e, al tempo stesso, delinei gli attori, i tempi e gli strumenti operativi e le loro caratteristiche principali. La normativa, per quanto eterogenea e in parte contraddittoria e lacunosa, propone infatti molteplici strumenti che, se ben utilizzati, consentono di migliorare la consapevolezza e la razionalità delle azioni di governo e di gestione. Dunque, spetta ai singoli Enti sfruttare al meglio queste opportunità e “azionare” un sistema di controllo adeguato alla complessità delle competenze istituzionali che si svolgono sia in via diretta sia attraverso le aziende partecipate. Proprio per illustrare e comprendere la molteplicità dei controlli che vengono eseguiti sull’attività, sulla gestione e sui risultati degli Enti locali, sono stati selezionati Autori provenienti da diversi ambiti della pubblica amministrazione e studiosi della stessa.
link al sito dell’editore