Monografie

eBook - Come fare Lanalisi di bilancio Stefano Pozzoli
eBook – Come fare… L’analisi di bilancio
IPSOA – 2014

Dalla lettura di un bilancio, che sia di esercizio o consolidato, si possono ricavare moltissime informazioni sulla vita di un’azienda. Ovviamente per farsi una idea chiara di quello che accade occorre però procedere con metodo, ed è quindi necessario apprendere qualche “strumento di lavoro”. Se si vuole approcciare l’analisi di bilancio con intelligenza, occorre leggersi con cura tutti i documenti che compongono il bilancio stesso. Tra questi: il bilancio e lo stato patrimoniale. I bilanci si leggono in successione temporale, perché quello che ci racconta la lettura degli indici è la tendenza, la direzione che sta prendendo l’impresa. Ma occorre stare attenti, per non fraintendere il significato dei “numeri”, che ci narrano la vita di una azienda e che non consiste in frasi fatte, ma in caratteristiche di settore, di scelte gestionali ed anche di “mode”. Ogni settore ha le sue caratteristiche strutturali, che condizionano i margini e gli indicatori di una azienda: un negozio di antiquariato non è un supermarket, e segue logiche ed ha margini assai diversi. Questo eBook, ha l’obiettivo di introdurvi, attraverso un linguaggio semplice ed immediato, alla lettura del bilancio attraverso gli indici. Sono gli strumenti di base, ma basta una buona conoscenza di essi per potersi avventurare, non da sprovveduti, nel mistero dei conti. Lo sforzo di chi scrive è di non presupporre conoscenze di base che non siano intuitive e di trattare la materia come se chi lo ascolta ignori del tutto di cosa si parla. La scommessa dell’autore, però, è che anche chi è più esperto non rimanga comunque deluso dalla chiave di lettura proposta, frutto di una esperienza didattica ed operativa maturata in molti anni di utilizzo di queste tecniche di analisi.
link al sito dell’editore

Governance and Performance of Water Utility Firms Stefano Pozzoli, Loris Landriani, Luigi Lepore, Romano Rossella
Governance and Performance of Water Utility Firms
Springer International Publishing – 2013

In Italy, the debate about the reform process, that has involved the water sector for several years, cannot be considered concluded. It seems exclusively ideological and often it does not consider the business administration perspective, which certainly could make a contribution to the solution of different problems. Politicians and researchers, for example, show very little interest for the economic and financial performance of water utility firms, focusing almost exclusively on the different ways for providing the services or on the ownership structure. This work analyzes the variables characterizing the outsourcing process in the water sector. It also explores the connection of such variables with the performance of companies and local government authorities involved in the delivery process. Subsequently, the work explains the results of an exploratory analysis of different cases in the international context, making also a comparison about the performance. Lastly, the work verifies the existence of some best practices and evaluates the adaptability of these best practices in the Italian context.
link al sito dell’editore

Il revisore degli enti locali Stefano Pozzoli – Antonino Borghi
Il revisore degli enti locali
IPSOA – 2013
La sfida di questo nuovo volume è quella di offrire risposte concrete alle esigenze pratiche di chi si confronta con la revisione degli enti locali. Quelle, banalmente, di “sapere cosa fare” quando ci si trova in un comune ad esercitare una funzione delicata e piena di responsabilità. E questo è tanto più vero oggi. Anzitutto sono cambiate, e profondamente, molte norme e all’organo di revisione sono stati attribuite molte nuove incombenze. Ancora è cambiata la situazione degli enti locali, che vedono i loro conti sempre più sotto pressione, con i rischi che ciò comporta. Infine è cambiata la platea dei potenziali revisori perché la riforma dei criteri di nomina, nel bene o nel male, ha aperto questo “mercato professionale” a molte persone che, fino ad oggi, neppure provavano a candidarsi. Da qui l’esigenza di un testo aggiornato, che tenga conto dei diversi livelli di esperienza del lettore e di facile utilizzo. Gli Autori propongono quindi un testo semplice e sintetico, che, prendendo spunto dai “Principi di Vigilanza e controllo dell’Organo di Revisione degli Enti Locali”, possa essere utile sia a chi si approccia a questi temi per la prima volta (e per questo ci sono alcuni capitoli più discorsivi), sia a chi è più esperto ma che vuole disporre di un vero e proprio manuale di consultazione. Il libro si articola, pertanto, su capitoli molto schematici, quasi delle schede, che contengono una sorta di elenchi delle cose da fare nel corso della attività di revisione in un ente locale e, essendo articolati su base tematica (le aziende partecipate, l’indebitamento, ecc.) permettono una lettura molto rapida, argomento per argomento. Per chi è alle prime esperienze sugli enti locali si consiglia di leggere i primi due capitoli introduttivi, e poi di ricorrere agli altri quando sarà il momento di affrontare professionalmente la questione a cui è titolato il capitolo. Per tutti, però, è opportuno leggere l’ultimo capitolo, frutto dell’esperienza sul campo degli Autori.
link al sito dell’editore